fbpx

IASO Cancer

bruno@iaso-cancer.com

+41 79 905 4073

Terapia a base di cellule dendritiche (TCD)

Terapia a base di cellule dendritiche (TCD)

Un nuovo modo di curare il cancro

La terapia con cellule dentritiche (TCD) è la più naturale terapia immunitaria contro il cancro. Attiva le cellule immunitarie dell’organismo e aiuta il corpo a sconfiggere il cancro da solo.

Quali risultati ci si può aspettare

In terapia adiuvante, cioè in pazienti con un tumore primario che può essere rimosso chirurgicamente senza metastasi, e anche nell’uso profilattico per prevenire ulteriori metastasi, il tasso di successo è superiore al 90%.
Una cura è possibile qui.

In questa situazione, l’obiettivo è curare e prevenire una ricaduta, una recidiva.

In questo caso è sufficiente un solo ciclo di trattamento.

In ambito palliativo, cioè quando il tumore non ha potuto essere asportato ed è ancora presente nel paziente, quando si sono formate metastasi e sono stati colpiti altri organi, abbiamo tassi di risposta del 60-65% secondo i criteri dell’OMS, a seconda del tipo di tumore.

L’obiettivo è impedire che il cancro progredisca e colpisca altri organi.

Il cancro viene quindi considerato come una sorta di malattia cronica. Non scompare, ma è sotto controllo e l’aspettativa e la qualità di vita aumentano notevolmente.

In questo caso spesso è necessario più di un ciclo di terapia. A seconda della situazione individuale del paziente, un altro ciclo viene ripetuto dopo 6-9 mesi.

Vantaggi della terapia con cellule dentritiche (TCD)

Il principale vantaggio della terapia con cellule dendritiche, rispetto ad altri metodi di trattamento del cancro, è la sua elevata efficacia con effetti collaterali minimi o nulli.

La terapia con cellule dendritiche  è adatta a tutti i tipi di cancro, ad eccezione dei tumori del sangue (leucemia).  

Come funziona la terapia con cellule dentritiche (TCD)?

La terapia con cellule dentritiche aiuta l’organismo a combattere il cancro stesso.

I risultati del trattamento sono attesi entro 3 mesi. L’effetto completo della terapia con cellule dendritiche si manifesta dopo 6-9 mesi. 

Terapia a base di cellule dendritiche (TCD)

Il sistema immunitario e la scoperta delle cellule dentritiche

Il sistema immunitario umano riconosce e combatte automaticamente le cellule anomale. Tuttavia, il sistema immunitario ha difficoltà a riconoscere e combattere le cellule tumorali. Questo perché il cancro si sviluppa quando le cellule normali e sane si alterano e iniziano a crescere in modo incontrollato.

Il motivo: 

DNA

Le cellule tumorali si sviluppano da cellule sane e non vengono riconosciute come estranee dal sistema immunitario

BLOOD

Le cellule tumorali differiscono troppo poco dalle cellule normali

RADIATION

Le cellule tumorali sono in grado di formare un muro protettivo intorno a sé e di nascondersi così dal sistema immunitario

CANCER

Le cellule tumorali possono formare sulla loro superficie strutture che distruggono le cellule immunitarie

Gli scienziati hanno risolto questi problemi grazie alla scoperta e allo sviluppo della terapia con cellule dendritiche (DZT)

Le cellule dendritiche, se opportunamente attivate in laboratorio, cioè messe in contatto con le informazioni corrette sul tumore, l'antigene, riconoscono le cellule cancerose come il nemico e le combattono

RESEARCH

Le cellule tumorali sono così geneticamente modificate da non poter essere riconosciute dal sistema immunitario

Vi aiutiamo volentieri

Approfittate della nostra consulenza gratuita

Procedura

Come funziona la terapia con cellule dendritiche?

Le cellule dendritiche sono cellule del sistema immunitario che risiedono in tutti i tessuti dell’organismo. . Perlustrano l’organismo per rilevare strutture estranee e cellule anomale, come quelle tumorali.

Le cellule dendritiche svolgono un ruolo fondamentale nella lotta contro il cancro. Grazie alla moderna tecnologia di coltura cellulare, oggi è possibile coltivarle in laboratorio dopo un semplice prelievo di sangue. 

  • Fase 1: Creare le cellule dentritiche

    Un sottogruppo di globuli bianchi, i monociti, viene isolato dal sangue del paziente. Queste possono essere differenziate in cellule dendritiche entro 7 giorni con una procedura complessa che utilizza varie sostanze messaggere stimolanti e fattori di crescita.

  • Fase 2: caricare le celle con le informazioni

    Le cellule dendritiche ricevono le informazioni necessarie sulle cellule tumorali: Nella provetta vengono messe in contatto con proteine di cellule tumorali uccise e appositamente trattate, specifiche del paziente. In questo modo, le cellule dendritiche vengono caricate di informazioni che consentono loro di riconoscere successivamente le cellule tumorali nel corpo

  • Fase 3: Trasmettere le informazioni

    Le cellule dentritiche vengono iniettate nel corpo del paziente e migrano attraverso il sistema linfatico. Qui trasmettono le informazioni ricevute in provetta ai linfociti T, le cellule killer. I linfociti vengono attivati dal contatto con le cellule dentritiche e combattono le cellule tumorali degenerate in ogni parte del corpo.

Terapia con cellule dentritiche

Un trattamento sicuro e quasi privo di effetti collaterali

Le cellule dendritiche elaborate in laboratorio sono testate per verificarne l’assoluta purezza e vengono iniettate nel paziente solo dopo un’accurata analisi biologico-molecolare, in conformità con i requisiti della legge sui farmaci.

Durante il trattamento vengono attaccate solo le cellule tumorali e non quelle sane, per cui si verificano solo lievi effetti collaterali.

Ad esempio, una leggera febbre, che può essere rapidamente controllata con una compressa di paracetamolo.

Un gran numero di studi dimostra l’innocuità di questo tipo di immunoterapia.

L’iniezione delle cellule dendritiche attivate e prodotte individualmente nel corpo del paziente è completamente innocua.

I motivi di questa scelta:

SOLIDARITY

Le cellule dendritiche entrano in contatto solo con il materiale cellulare tumorale ucciso nella provetta

SOLIDARITY

Le cellule dendritiche attivate che vengono iniettate sono cellule proprie dell'organismo

Massima purezza e qualificazione in laboratorio

La produzione di un “preparato cellulare” con cellule dendritiche è soggetta alla legislazione tedesca sui farmaci per le terapie avanzate. Può essere effettuata solo in un laboratorio speciale ufficialmente approvato della massima classe di qualità e dotato di un’ampia attrezzatura. (Laboratorio conforme alla legge tedesca sui medicinali e alle linee guida europee GMP – Good Manufacturing Practice) 

I dipendenti altamente qualificati sono indispensabili. Producono il preparato cellulare secondo le norme più severe e sotto il controllo del rinomato Istituto Paul Ehrlich. Il laboratorio della camera bianca deve essere assolutamente privo di germi, il che si ottiene grazie alla sovrappressione e al blocco del personale. Le cellule crescono a temperatura corporea in speciali fluidi nutritivi.  

Processo di trattamento e costi

La terapia consiste in 2 appuntamenti

  • Il primo appuntamento: il prelievo di sangue

    Si prelevano 200 ml di sangue dal paziente. Il sangue viene quindi inviato direttamente al laboratorio della camera bianca, dove gli esperti iniziano il processo. Durata della visita circa 2 ore - colloquio con il medico, esame, prelievo di sangue - inoltre viene somministrata un'infusione di vitamina C/D ad alto dosaggio, inclusa nel prezzo. Il laboratorio ha bisogno di 6 giorni per produrre il preparato appropriato dalle cellule del paziente.

  • Il secondo appuntamento: Iniezione dei dendriti

    Questo avviene esattamente una settimana dopo il prelievo del sangue. Durata del soggiorno. Circa 2 ore: Somministrazione delle iniezioni sotto la pelle. Osservazione del paziente e un ulteriore ciclo con vitamina C/D ad alte dosi.

Quali sono i costi della TCD?

Il costo di un DCT è di CHF 17.500,00 

I nostri esperti sono i pionieri della terapia e vantano oltre 20 anni di esperienza clinica.
Hanno trattato più di 10.000 pazienti.